Storia

Storia

Da oltre trent'anni la nostra Fondazione promuove attività di sostegno a soggetti con ogni tipo di disagio.

Siamo impegnati nel fornire servizi e promuovere attività sul territorio della provincia di Ragusa dai primi anni Ottanta. Lavoriamo in prima linea nel settore dell’assistenza socio sanitaria, della formazione, dell’intercultura e della progettazione.

Dal 1985, infatti, tramite il centro d’accoglienza “SS Annunziata”, la nostra Fondazione svolge numerose attività di sostegno, garantendo – per esempio – l’accoglienza diurna e notturna, l’erogazione di pasti pronti, servizio doccia e distribuzione di generi alimentari.

Diventiamo ente gestore del progetto “Famiglia Amica”, afferente al Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR).

Diventiamo ente gestore del progetto “Farsi prossimo” per la Provincia di Ragusa, riservato a uomini singoli in condizione di vulnerabilità.

Proponiamo a diverse scuole della Provincia di Ragusa attività strutturate sul tema della promozione del dialogo interculturale.

Fino al 2009 gestiamo il progetto “Black and white”, mirato all’integrazione di minori stranieri di età compresa tra 6 e 12 anni.

Riceviamo il finanziamento del progetto “Centro Enogastronomico del Mediterraneo”, per la valorizzazione della cultura enogastronomica.

Diventiamo ente capofila del progetto “Nuovi spazi per i giovani” e gestiamo progetti come “Lontani dalla violenza”, “Salut-are” e “Al Roshid``.

Fino al 2012 realizziamo, in qualità di partner, il progetto A.P.Q. (Accordo di programma quadro) “Voglio dire”.

Avviamo il progetto “Servizi in rete: efficaci interventi di sostegno”, dedicato all’emergenza abitativa e al miglioramento degli alloggi.

Fino al 2012 garantiamo l’accoglienza di profughi nell’ambito del fenomeno denominato “Emergenza Nord Africa”.

Realizziamo il progetto “I tetti colorati” (FEI – Azione 6 – A.P. 2012), prima esperienza in Sicilia sull’abitare secondo il modello dell’Housing First.

Gestiamo il servizio di formazione, orientamento e mediazione linguistico-culturale, nell’ambito del progetto “Empowerment”.

Gestiamo il progetto “Accoglienza Casmenea” (Comune di Comiso), “Vivere la vita” (Comune di Ragusa) e “Biscari” (Provincia di Ragusa).

Gestiamo il Servizio di formazione, orientamento e mediazione linguistico-culturale, nell’ambito del progetto “Mettiamoci in-accordo”.

Otteniamo la certificazione “Family Audit” per l’attenzione alla conciliazione tra le esigenze familiari dei nostri dipendenti e quelle del lavoro.

In virtù di una Convenzione con l’Università San Raffaele di Roma, ci occupiamo anche dell’orientamento a livello locale dei corsi universitari proposti dall’Ateneo e dell’organizzazione di Master e Corsi di perfezionamento da svolgersi nel territorio ibleo.

La nostra esperienza nel settore dell’alta formazione ha contribuito alla creazione del Polo di Alta formazione, insieme all’Istituto di antropologia Paideia, all’Università San Raffaele di Roma, all’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Ragusa, all’Istituto Teologico San Tommaso di Messina e alla Scuola di Alta Cucina Nosco.

L’offerta formativa prevede Master di I livello, Corsi di perfezionamento universitario e formazione permanente. I settori interessati riguardano la comunicazione sociale, l’intercultura, il counselling in ambito socio-educativo e pastorale, e l’enogastronomia.